La Medicina in Giappone

Medicina

Un anno fa in questo periodo ero su un volo di ritorno da Tokyo dopo tre mesi trascorsi in qualità di visiting doctor in un ospedale del sud del Giappone.

In quei tre mesi ho approfondito (e studiato) tanti argomenti avendo la grande fortuna di poter parlare e capire come un medico giapponese applichi la comune tecnologia nella propria vita ospedaliera. Quando si sente parlare del Giappone spesso si associa il nome a progresso, innovazione, futuro. Ma è davvero così anche per un campo antico come quello medico? Si.

Nella cultura italiana è radicato il concetto per cui il medico deve fare il medico, dall’inizio alla fine. Non sono ammesse deviazioni. Il medico giapponese ha invece spesso un background innovativo imprescindibile dato dalla società in cui vive che lo condiziona nelle scelte e nell’operato.

Un esempio? Il coordinatore ed innovatore dell’EMR – Electronic Medical Records – (autore di un libro che presenterò nel prossimo articolo) dell’ospedale in cui ho lavorato era un cardiologo. Da 20 anni, si occupa del reparto tecnologico ospedaliero, occupandosi di cucire e fare il bridging tra settore ingegneristico/informatico e medico.

JAVA e PHP non sono solo nomi lontani: nel loro continuo studiare, trovano spazio anche questi argomenti nerd.

Vediamo come l’ultima tecnologia viene applicata nella vita di tutti i giorni nel sol levante, dalle cose più banali a quelle più complesse!